La gatta malmessa di Rieti è morta. Purtroppo era in una fase terminale

È notizia di ieri sera, 7 luglio, la morte della gatta malmessa e barcollante di Rieti, salvata dalla volontaria Nadya appena giunta la segnalazione a Tesori a quattro zampe.

Subito portata in clinica veterinaria, è morta nonostante le pronte cure che hanno cercato di rimetterla in sesto, ma l’età avanzata e il suo stato in fase terminale, non le hanno lasciato scampo.

Nel dispiacere di averla vista volare in cielo abbiamo la certezza che è stato fatto il possibile. Buon Ponte micia.

Cogliamo ancora una volta l’occasione per sensibilizzare la popolazione: quando si vede un gatto che ha bisogno d’aiuto perché malato o incidentato basta chiamare subito la Polizia Municipale che allerterà la ASL veterinaria, la quale ha l’obbligo di soccorrere, oppure un’associazione o Tesori a quattro zampe.

Le volontarie sono allo stremo. La gatta per ridursi così era malata da molto tempo e probabilmente tanti occhi hanno fatto finta di non vedere. Ci dispiace piccola, siamo arrivati tardi.

 

Condividi sui tuoi social