Salviamo i gatti della Farnesina. Imprigionati dopo un crollo

L’OIPA rilancia il disperato appello di Ilaria e Fabio, proprietari dei 6 gatti rimasti imprigionati nella palazzina crollata alla Farnesina.
L’OIPA (Organizzazione Internazionale Protezione Animali) di Roma raccoglie l’appello per i mici rimasti prigionieri nel crollo del 24 settembre scorso. Ilaria e Fabio felici di essersi salvati, ma affranti per aver perso la casa, hanno un’altra angoscia, i loro amati gatti, sei in tutto, anche loro vittime innocenti di quella notte maledetta.

La mobilitazione per salvare i gatti della Farnesina è vasta, il tam tam corre sui social, su Facebook è stato creato un gruppo  “I GATTI DI PONTE MILVIO”, ogni giorno volontari si recano sul posto con la speranza di riuscire a recuperare i gatti di Ilaria e Fabio con l’ausilio di speciali gabbie trappola. Ad oggi soltanto due mici sono stati recuperati, sugli altri incombe la scure della demolizione annunciata della palazzina.

“Come OIPA ci siamo attivati da subito per offrire il nostro supporto ad Ilaria e Fabio, la situazione è difficile ma non disperiamo di vedere in salvo anche gli altri gatti – dichiara Claudio Locuratolo Responsabile rapporti istituzionali della sezione romana dell’OIPA – chiediamo un ulteriore sforzo ai Vigili del Fuoco affinchè vengano attuate  altre azioni fino ad oggi non tentate, come ad esempio verificare la presenza  dei gatti nei piani sottostanti”.

L’accorato appello dell’OIPA con Ilaria e Fabio è rivolto quindi a tutte le Autorità coinvolte, in particolare ai Vigili del Fuoco affinchè prima della demolizione  della palazzina si tenti ogni azione possibile per salvare i gatti.

Condividi sui tuoi social