Se non si può fisicamente, perché non adottare a distanza?

Silvestro è un veterano del Rifugio di Fiocco lo racconta il suo musetto imbiancato. Malgrado tutto è ancora vispo, attivo e rompiscatole. Stefania e Pierpaolo, le persone che hanno trovato Nuvolarossa a Poggio San Lorenzo e sono andate a vedere come stava, hanno conosciuto il nonnino e fatto un bellissimo gesto.

Hanno deciso di fare adozione a distanza, saranno la sua mamma e il suo papà da lontano, verseranno un piccolo contributo (deducibile dalle tasse) ed avranno tutte le informazioni e le foto della sua vita connle volontarie reatine. È una bella idea, di cani in stallo nel Rifugio c’è ne sono molti. Se non potete fisicamente adottarli, perché non fare adozione a distanza?

Per informazioni 346 1840786.

 

Condividi sui tuoi social