Il gatto, paragonato all’uomo, può benissimo essere visto come un animale con super poteri, con capacità uditive e visive sviluppatissime.

Se a un gatto togliamo l’appellativo di “super” gli rimangono ugualmente le straordinarie capacità che non si fermano alla particolare elasticità oppure alla capacità di ricadere sempre sulle quattro zampe anche da molti metri, evitando rovinose cadute.

Questo felino ha anche un udito capace di sentire i suoni due ottave superiori a quelli percepibili dagli uomini.

Inoltre è provvisto di una lingua ricca di papille cornee rivolte all’indietro, le quali rendono il suo muscolo non liscio e capace di spazzolare nel vero senso della parola il proprio pelo, pulendolo e lucidandolo.

Spesso i gatti, essendo abbastanza solitari, la sera soprattutto d’estate escono da casa per fare un giro nelle vicinanze.
Queste libertà notturne gli sono permesse grazie alla sviluppata vista, di notte un micio vede sei volte di più rispetto all’essere umano grazie a uno strato di cellule poste immediatamente dietro la retina.