Covid, LNDC: “Ancora disinformazione sulla pelle degli animali”

0
Condividi e diffondi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

<<In questi giorni testate giornalistiche hanno pubblicato un articolo in cui si parla di uno studio spagnolo secondo il quale le persone che portano a passeggio il proprio cane hanno il 78% di rischio in più di contagio da coronavirus. Nell’articolo si spiega, comunque, che l’eventuale contagio non è dovuto all’animale ma al fatto che quest’ultimo possa entrare in contatto con superfici infette e, in seguito, venga manipolato dai proprietari senza rispettare le norme igieniche di base.

Non esiste quindi alcuna correlazione diretta tra il cane e il contagio, dato che basterebbe lavarsi bene le mani dopo aver toccato il proprio animale, cosa peraltro consigliata in qualunque caso, a prescindere dall’emergenza attuale, per ridurre drasticamente il rischio.

“A 8 mesi dall’inizio della pandemia e dopo numerosi pronunciamenti da parte di tutte le più autorevoli organizzazioni scientifiche nazionali e internazionali, che concordano nell’escludere ogni forma di contagio tra animali domestici e umani – commenta Piera Rosati presidente LNDC Animal Protection – evitiamo di seminare panico ingiustificato e col rischio di scatenare reazioni sconsiderate come abbandoni e maltrattamenti di animali”.>>

LNDC – Animal Protection

Leave A Reply