Coronavirus – Far uscire il cane per i suoi bisogni – DOVE E COME FARLO

0

<<Scendere, come si dice, il cane al tempo del Coronavirus? A livello nazionale è considerata attività di, evidente, stretta necessità, per far espletare (almeno) i bisogni fisiologici.

Lo dice anche chiaramente l’infografica della Polizia di Stato che si può portare con se. Sempre assieme all’autodichiarazione, guanti, mascherina; una persona sola, senza creare assembramenti e mantenendo la distanza con altre persone.

Alcune Ordinanze Regionali diffuse nei giorni scorsi hanno pero’ creato confusione. Con il front desk LAV (emergenza@lav.it) siamo andati a cercare i testi effettivamente in vigore per fare almeno un po’ di chiarezza, rimandando sempre alla fonte ufficiale e facendo in modo che non vi vengano contestate condotte invece chiaramente permesse.

NORD ITALIA:

PIEMONTE – Dpgr n.34 del 21 marzo, punto 22: si deve rimanere nelle immediate vicinanze di residenza o domicilio;
LIGURIA – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
VAL D’AOSTA – Ordinanza 116 del 19 marzo: prossimità della propria abitazione;
LOMBARDIA – Ordinanza del Presidente n.514, punto 17: obbligo di rimanere nelle immediate vicinanze e comunque entro i 200 metri da residenza o domicilio;
VENETO – Ordinanza del Presidente 20 marzo, punto 3: obbligo di rimanere nelle immediate vicinanze e comunque entro i 200 metri da residenza o domicilio;
FRIULI VENEZIA GIULIA – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
TRENTINO – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
ALTO ADIGE/SUDTIROLO – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
EMILIA ROMAGNA – Dpgr n.41 del 18 marzo: obbligo di rimanere in prossimità della propria abitazione.

CENTRO E SUD ITALIA:

TOSCANA – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
UMBRIA – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
MARCHE – Ordinanza n.10 del 19 marzo, articolo 1: “prossimità della propria abitazione, individualmente”;
LAZIO – nessuno specifico riferimento a uscita con cane; (Quelli classici che prevedono autocertificazione, non passare troppo tempo in strada, guanti e mascherina ndr).
ABRUZZO – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
MOLISE – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
CAMPANIA – Ordinanza n.15 del 13 marzo, punto 2 “aree contigue a residenza, domicilio, dimora”;
PUGLIA – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
BASILICATA – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
CALABRIA – nessuno specifico riferimento a uscita con cane;
SICILIA – Ordinanza n.6 articolo 1 del 19 marzo “prossimità di abitazione”;
SARDEGNA – nessuno specifico riferimento a uscita con cane.

ATTENZIONE, INOLTRE, ALLE EVENTUALI DISPOSIZIONI PREVISTE DAL SINGOLO SINDACO.>>

Fonte: LAV

Leave A Reply