Tagliare l’erba significa proteggere i cani dai Forasacchi

0

COSA SONO I FORASACCHI?

Prati pubblici o privati con erba alta, in primavera e in estate, possono essere un pericolo per la salute dei nostri amici animali. Oltre agli insetti e ai parassiti (pulci, zecche, ragni, tafani, zanzare, ecc.) i giardini hanno anche i forasacchi, spighe che nascono tra l’erba e che possono risultare dannosissime per i quattro zampe. E’ possibile trovarli anche lungo i marciapiedi.

Al passaggio dell’animale lasciano nel pelo di quest’ultimo piccoli frammenti che attaccandosi riescono nel tempo a penetrare la pelle per diversi strati raggiungendo le fibre muscolari e poi l’osso. Se entrano all’altezza delle zampe è possibile arrivare alla zoppia.

Altro organo che subisce i danni maggiori per colpa dei forasacchi è l’orecchio. L’ingresso al suo interno di frammenti di queste spighe potrebbe portare alla rottura della membrana timpanica o provocare infezioni batteriche. I sintomi sono lo scuotimento violento e prolungato della testa.

I forasacchi potrebbero essere inalati, dal semplice starnuto continuo si passa ad uno starnuto meno convulso con possibili gocce di sangue. L’inalazione può provocare ascessi al naso oppure potrebbe far depositare piccole parti di spiga nell’albero bronchiale.

Ultimo organo interessato da questa erba sono gli occhi, l’entrata in contatto del cane con questa spiga provoca nei suoi occhi irritazione o molto peggio, se non si interviene immediatamente, la perforazione corneale con penetrazione del forasacco nella camera anteriore.

Quindi l’invito che rivolgiamo a tutti, Comune non, è quello di provvedere in modo continuativo e costante a falciare l’erba nei giardini della città, lungo i marciapiedi e nei giardini privati, per garantire un sufficiente livello di sicurezza per i nostri animali.

Consiglio che rivolgiamo anche a tutti i proprietari di animali che vivono in case o condomini con giardino.

Leave A Reply