Altamura (Bari), LNDC: “Emergenza abbandoni”

0

“In un territorio sostanzialmente privo di randagi, grazie al lavoro di sterilizzazioni portato avanti negli anni, è record di cucciolate rinvenute da quest’estate a oggi. I volontari LNDC determinati a capire la provenienza dell’ultimo abbandono di 23 cuccioli. Chiunque possa dare informazioni utili o voglia adottare può contattare la Sezione LNDC di Altamura.

Nel territorio di Altamura, in provincia di Bari, è ormai record di abbandoni di cucciolate. Quest’estate sono stati circa 80 i cuccioli recuperati e transitati presso il canile dove la Sezione locale di LNDC presta la propria opera di volontariato. Nei giorni scorsi però si è verificato un evento davvero inimmaginabile: vicino una masseria appena fuori da Altamura sono stati trovati ben 23 cuccioli in una cassetta di plastica e in un cartone. Il ritrovamento è stato effettuato da un pastore che ha portato i cuccioli al canile.

Ci siamo ovviamente subito attivati per verificare che non fossero del pastore stesso ma abbiamo potuto constatare che lui non ha femmine fertili o che abbiano partorito da poco”, afferma Gabriella Fagioli – Presidente della Sezione LNDC di Altamura. “La cosa che dà da pensare comunque è che – grazie al lavoro di sterilizzazioni portato avanti in questi anni – questo territorio non ha randagi che possano giustificare questa ondata straordinaria di cucciolate. Pertanto deve trattarsi di cani padronali di persone che hanno ancora un concetto sbagliato della sterilizzazione come contro natura. Ciò che io trovo invece davvero contro natura è far nascere dei cuccioli per condannarli a una vita in canile, pensando di fare loro un favore, ma così non è.”

È incredibile come nel 2018 si continuino a far nascere cani senza alcun criterio, abbandonandoli con un preciso calcolo nella convinzione che verranno immancabilmente salvati dai volontari che poi se ne dovranno fare carico”, commenta Piera Rosati – Presidente LNDC Animal Protection. “Considerando l’assenza di randagi in zona, sarebbe interessante capire da dove arrivano tutti questi cuccioli. Le istituzioni preposte dovrebbero attuare dei controlli su tutti i cani di proprietà facendo un censimento delle femmine fertili e magari incentivando la loro sterilizzazione. In questo modo, al prossimo ritrovamento, si potrebbe più facilmente tentare di risalire alla mamma e di conseguenza a chi ha commesso l’abbandono. Sempre se i cuccioli non sono stati portati in quella zona da chissà dove.”

I volontari LNDC hanno avviato le indagini per cercare di capire la provenienza di questo ennesimo abbandono. Chiunque possa fornire informazioni utili o voglia adottare uno di questi splendidi cuccioli di taglia media può contattare la Sezione LNDC di Altamura che procederà con la solita procedura per l’adozione.”

LNDC

Leave A Reply